Titolo visibile
 
 
 LOCALI
Indice
Ristoranti Italia
Ristoranti Lazio
Pizzerie Napoletane
Ricerca per Regione
Ricerca Avanzata
Cucina Estera
Cucina Regionale
 
 PROGRAMMAZIONE
Indice
Html
Flash
JavaScript
VBScript
Java
 
 CULTURA
Scuole Private
Aforismi
Giornali Online
Dizionari
Matematica
 
 

Citta' Fantasma di Fabbriche di Careggine

Nelle notti di plenilunio,  si sente la campana della chiesa. Chiama la gente che se n'è andata.
E la favola continua.
Laggiù in quelle stradette, si muovono ombre disperate. Sono quelle di coloro che abitavano il paese.
Sono rimaste li ad aspettare.

Suggestivo paese sommerso sotto le acque del lago di Vagli, Fabbriche di Careggine e' un borgo unico, strano, famoso che torna visibile ogni dieci anni, grazie allo svuotamento del bacino idroelettrico per lavori di manutenzione (il lago stesso viene svuotato per ripulire la diga che lo sbarra). Il lago di cui parliamo è quello di Vagli. Il bacino di Vagli si trova in Garfagnana ai piedi delle Alpi Apuane sotto le pareti della Roccandagia (m 1700) e del Sumbra (m 1765); è raggiungibile per la statale della Garfagnana provenendo da Lucca, oltrepassando Castelnuovo e girando a sinistra in località Poggio per entrare nella valle del fiume Edron. La diga è stata eretta nel 1947 per sbarrare il corso del torrente Edron e per creare il grande bacino artificiale di Vagli.
Questo fenomeno attira molti turisti che possono così ammirare un suggestivo paesaggio formato dalla chiesa dedicata a San Teodoro, dal piccolo cimitero del paese, dalle case in pietra, dalle officine e dalla bellezza di tanti manufatti rurali che ritornano a noi come per magia.
Storicamente Fabbriche di Careggine fu fondato nel 1200 da fabbri originari di Brescia che avviarono, a un chilometro a valle del borgo, una ferriera. II nucleo abitativo, nominato così per la presenza delle officine, ha origine nell'attuale posizione e crebbe dietro l'attività della ferriera che sfruttava la forza motrice delle acque del fiume Edron.
Nel XVIII raggiunse il paese raggiunse l'apice dello sviluppo. Nel 1947 venne evacuato e sommerso (per la costruzione della diga). Per raggiungere il paese è necessario percorrere tutta la strada fino a Vagli di Sotto (608 m s.l.m.) ovvero fino al nuovo abitato di S.Agostino dove si è trasferita (per lo sfollamento) parte della popolazione del vecchio borgo: qui a S.Agostino si trova una bella chiesa romanica dell'XI sec.
Il paese è tornato alla luce nel 1983 e nel 1994 e tornera' probabilmente ad essere visibile di nuovo nel 2014.
Dopo aver visitato Fabbriche è interessante vedere l'imponente diga. Sulla diga si può vedere una lapide che vi è murata e che ricorda un pilota elicotterista della Regione Toscana perito nel compiere il proprio dovere, infatti precipitò nel lago con il suo elicottero mentre si stava rifornendo d'acqua per andare a spengere un incendio: si dice che il suo corpo sia stato ritrovato nel campanile della chiesa di San Teodoro e merita sicuramente un attimo di raccoglimento.
 

Alcuni video su Youtube:

http://www.youtube.com/watch?v=suaFT3uLqbk
http://www.youtube.com/watch?v=9g8XcYSDOfw

Numeri utili

Comune di Vagli di Sotto 0583 664343
Comunità Montana della Garfagnana 0583 644911
Ristorante "Le Alpi" Vagli di Sotto 0583 664057
Ristorante "La buca dei gracchi" Campocatino 0583 664103

Scritto il 10/01/2010 alle ore 06:20:00

Condividi su Facebook

 
 LOCALI - RICERCHE
Avanzata
Per Regione
Solo Pizzerie
Solo Internazionale
Solo Italiana
Per Tipo Cucina
Per Città nel Lazio
 
 SITO
Contattaci
Segnala locale
Feed Rss
Segnala un errore
Guestbook
News
Aggiungi a preferiti
Imposta Homepage
Segnala un Sito
Iscriviti
Login
 
 RICETTE CUCINA
Indice Ricette
Primi
Carne
Pollame
Pesce
Dolci
Cocktail
   
 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   574197                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette