Titolo visibile
 
 
 LOCALI
Indice
Ristoranti Italia
Ristoranti Lazio
Pizzerie Napoletane
Ricerca per Regione
Ricerca Avanzata
Cucina Estera
Cucina Regionale
 
 PROGRAMMAZIONE
Indice
Html
Flash
JavaScript
VBScript
Java
 
 CULTURA
Scuole Private
Aforismi
Giornali Online
Dizionari
Matematica
 
 



Da Roma prendiamo la Roma - Aquila (A24) e proviamo ad avventurarci su uno dei sentieri del Gran Sasso.
Per far questo usciamo all'uscita Assergi e proseguiamo in direzione Campo Imperatore.
La prima localita' che incontriamo e' Fonte Cerreto (1130) da dove parte la funivia che ci porterebbe a Campo Imperatore (2130). Ci fermiamo per un caffe'.
Prendendo la funivia in pochi minuti si arriva a Campo Imperatore ma scegliamo l'alternativa che e' quella di risalire in auto e prendere la statatale 17 bis.
Dal basso vediamo nuvole nere a dispetto di quanto previsto dal meteo e l'aria e' piuttosto fredda; noi siamo vestiti gia' troppo leggeri.
Arriviamo a Campo Imperatore (2130) e ci accorgiamo che la nebbia impedisce completamente la visuale. Campo Imperatore e' composto da una grossa piazza dove possiamo trovare degli alberghi, dei bar e dei ristoranti dove mangiare. E' mattina presto ma gia' vediamo che i barbecue lunghi costruiti interamente in ferro per la preparazione dei famosi arrosticini del luogo sono stati accesi e il carbone si sta formando.
Entriamo per qualche minuto nel Rifugio Campo Imperatore e superato un po' di gente ci divertiamo ad osservare i cimeli della vecchia funivia risalente agli anni 50 conservati a modo di museo. Il percorso che avremmo voluto fare era quello di Campo Pericoli ma il maltempo ci sconsiglia vivamente.
Tale percorso parte da Campo Imperatore, prende un pezzo di sentiero 1, prosegue per il sentiero 2 e torna per il sentiero 3 (Passo del Lupo, Passo la Portella, Rif. Giuseppe Garibaldi, Sella di M.Aquila, Rif. Duca degli Abruzzi, ritorno a Campo Imperatore).
Il sentiero (di difficolta' E e' spiegato nella guida "Gran Sasso - parco nazione del gran sasso" edito da Techno-Press con ISBN 88-89429-09-7. Sulla guida e' spiegato il percorso ma per seguirlo e vedere il numero dei sentieri e' consigliabile acquistare la cartina "Gran Sasso d'Italia" edita sempre da Technopress  (ISBN 978-88-89429-532 serie TrekMap). Molto interessante e' la cartina anche perche' riporta le coordinate GPS dei rifugi. Da questa si puo' partire per ricavare con il software adatto la traccia di tutto il sentiero.
Quasi tutti i sentieri, specie quelli descritti nella guida riportata partono da Campo Imperatore ma c'e' una alternativa, ovvero Prati di Tivo (parte nord). Da questa localita' partono alcuni sentieri (tra cui il 2V - 2 che portano a Campo Imperatore). Il vantaggio relativo e' quello di poter raggiungere poco piu' velocemente il Corno Grande. Da Prati di Tivo si prende la seggiovia e si sale a 2015 metri di altezza. Da qui parte un sentiero alpino per raggiungere il Corno Grande che, con i suoi 2903 metri di altezza, e' la vetta piu' alta del Gran Sasso.
Per raggiungere Prati di Tivo di esce dalla A24 a S. Gabriele. Si prosegue sulla SS491 per Montorio Val Vomano, poi SS80 e a seguire indicazioni per Prati di Tivo. Di seguito riporto l'immagine dell'hotel Campo Imperatore in periodo invernale.
Ma oggi non e' giornata di trekking e optiamo per la visita al lago di Campotosto.




Scritto il 16/08/2008 alle ore 23:00:00


Condividi su Facebook

 
 LOCALI - RICERCHE
Avanzata
Per Regione
Solo Pizzerie
Solo Internazionale
Solo Italiana
Per Tipo Cucina
Per Città nel Lazio
 
 SITO
Contattaci
Segnala locale
Feed Rss
Segnala un errore
Guestbook
News
Aggiungi a preferiti
Imposta Homepage
Segnala un Sito
Iscriviti
Login
 
 RICETTE CUCINA
Indice Ricette
Primi
Carne
Pollame
Pesce
Dolci
Cocktail
   
 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   584588                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette