Titolo visibile
 
 
 LOCALI
Indice
Ristoranti Italia
Ristoranti Lazio
Pizzerie Napoletane
Ricerca per Regione
Ricerca Avanzata
Cucina Estera
Cucina Regionale
 
 PROGRAMMAZIONE
Indice
Html
Flash
JavaScript
VBScript
Java
 
 CULTURA
Scuole Private
Aforismi
Giornali Online
Dizionari
Matematica
 
 

Materiali biologici, detersivi biologici, rifiuti riciclabili... tutti temi di estrema attualita'...

Riporto due manuali che al loro interno contengono varie informazioni e ricette per la preparazione di detersivi biologici utili per la casa e non solo.
Il primo e' un piccolo manuale abbastanza approfondito mentre il secondo e' un riassunto che contiene quasi solo le "ricette".

Detersivi biologici
Detersivi biologici Scheda tecnica

Altre informazioni dal sito: http://biodetersivi.altervista.org

Di seguito le ricette principali:

DETERSIVO LAVASTOVIGLIE “fai da te”

3 limoni, 400 ml di acqua, 200 gr di sale, 100 ml di aceto bianco

Tagliare i limoni in 4-5 pezzi togliendo solo i semi (e' piu' facile se tagliate i limoni a rondelle). Frullarli con un mixer insieme ad un po’ di acqua e al sale. Per evitare intasamenti del filtro lavastoviglie, frullate a lungo e molto finemente la poltiglia.
Mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere tutta l’acqua e l’aceto e far bollire per circa 10 minuti girando con una frusta perché non si attacchi. Quando si è addensato e un po’ raffreddato mettere in vasetti di vetro.
Usane due cucchiai da minestra nella vaschetta del detersivo.
Può essere utilizzato anche per il lavaggio a mano delle stoviglie non unte.

PULITUTTO E LAVAVETRI “fai da te”

Per 500 ml servono: - 100 ml di alcool per liquori *

- 400 ml di acqua **
- 8-10 gocce di detersivo per piatti
- qualche goccia di olio essenziale a scelta ( 5 gocce o poco piu').

Miscelare il tutto in uno spruzzino.
* l’alcool alimentare bianco è inodore e ottimo per questo detersivo, ma se non vi dà fastidio l’odore dell’alcool rosa si può usare anche quello alimentare
** usare acqua distillata se l’acqua di rubinetto è troppo calcarea (quest’ultima potrebbe lasciare aloni di calcare su superfici più delicate e brillanti, come vetri e acciaio)

SPRUZZINO CON ACQUA E ACETO

Diluire a scelta il 20%, 30% o 40% di aceto in restante acqua.

Per 500 ml: 20% = 100 ml di aceto in 400 ml di acqua
30% = 150 ml di aceto in 350 ml di acqua
40% = 200 ml di aceto in 300 ml di acqua

Se l’acqua di rubinetto e' troppo calcarea puoi usare l’acqua distillata per evitare macchie di calcare.
Eventualmente usa l’aceto di mele che ha un odore più gradevole.
Attenzione: non utilizzare su marmo e pietre, legno, cotto e tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l’uso di sostanze acide.

SPRUZZINO CON ACQUA E ACIDO CITRICO - soluzione al 15%

Sciogliere 75 g di acido citrico in 500 ml di d’acqua.
Elimina le incrostazioni calcaree.
Lasciare agire qualche minuto prima di risciacquare.

Attenzione: non utilizzare su marmo e pietre, legno, cotto e tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l’uso di sostanze acide.

SPRUZZINO CON ACQUA E BICARBONATO

Sciogliere al massimo 48 g di bicarbonato in 500 ml d’acqua.

Agitare sempre prima dell’uso.

Il bicarbonato e' igienizzante, sgrassante e assorbe gli odori.
Attenzione: l’aceto e l’acido citrico (acidi) non vanno assolutamente mescolati al bicarbonato (basico), in quanto chimicamente opposti (si invalidano a vicenda).


Scritto il 11/02/2009 alle ore 07:00:00

Condividi su Facebook

 
 LOCALI - RICERCHE
Avanzata
Per Regione
Solo Pizzerie
Solo Internazionale
Solo Italiana
Per Tipo Cucina
Per Città nel Lazio
 
 SITO
Contattaci
Segnala locale
Feed Rss
Segnala un errore
Guestbook
News
Aggiungi a preferiti
Imposta Homepage
Segnala un Sito
Iscriviti
Login
 
 RICETTE CUCINA
Indice Ricette
Primi
Carne
Pollame
Pesce
Dolci
Cocktail
   
 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   591069                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette