Parole della Finanza

Cedola
La cedola e' l'interesse pagato durante la vita dell'obbligazione, puo' avere periodicita' trimestrale, semestrale o annuale.


Dividendo
E' la quota di utili conseguiti da una societa' distribuita ai soci in relazione a ogni azione posseduta. La distribuzione dei dividendi e' uno dei parametri che si utilizzano per valutare la salute di un titolo.


NAV
Il NAV e' il valore della singola quota. Il NAV e' dato dalla divisione del valore dell'intero patrimonio del fondo per il numero delle azioni in circolazione nel giorno di valorizzazione. Il valore della quota viene comunicato quotidianamente a Il Sole 24 ORE che provvede a pubblicarlo.


Obbligazione
Un'obbligazione e' un titolo di debito. La persona che compra un'obbligazione diventa creditore della societa' o dell'ente pubblico (per esempio Stato) che ha emesso l'obbligazione.


Onere deducibile
Per deduzione o anche onere deducibile si intende una spesa che puo' essere sottratta dal reddito lordo, che in tal modo diminuisce. Dopo la deduzione si ottiene il reddito imponibile, sul quale si calcolano le imposte applicando le aliquote vigenti.


Oneri detraibili
Per onere d'imposta (o anche onere detraibile) si intende che alcune spese sostenute possono essere sottratte dall'imposta dovuta e calcolata sul reddito imponibile.


Rating
Il rating di un'obbligazione misura il "rischio di credito" dell'emittente, cioe' la probabilita' che vengano effettuati puntualmente i pagamenti di capitale e interessi previsti all'emissione. Viene espresso attraverso un voto in lettere dalle agenzie di revisione contabile dei bilanci: Standard & Poor's, Moody's e Fitch. Piu' alto e' il rating (la valutazione maggiore e' la tripla A) e maggiore e' la capacita' dell'emittente di ripagare il debito e quindi minore il rischio di insolvenza.


Sicav
E' l'acronimo di Societa' di Investimento a Capitale Variabile. Una Sicav offre le proprie azioni agli investitori e, con il denaro raccolto, acquista titoli negoziati nei principali mercati finanziari. L'investitore conferisce i propri soldi diventando un vero e proprio azionista della societa'. Il rendimento ottenibile varia in funzione del valore delle azioni sottoscritte, che a sua volta dipende dal valore degli investimenti effettuati dai gestori. Il capitale della Sicav e' variabile in quanto il socio-risparmiatore puo', in qualsiasi momento, acquistare nuove azioni oppure chiedere il disinvestimento di azioni gia' sottoscritte, facendo automaticamente variare il capitale che i gestori amministrano.


Ter
E' l'acronimo di Total Expense Ratio, in altre parole l'indicatore che esprime la maggior parte dei costi operativi legati alla gestione dei fondi. Nel calcolo della Total Expense Ratio rientrano diverse voci di spesa, la maggiore delle quali e' la commissione di gestione, cui seguono i costi amministrativi che coprono quelli sostenuti per spedire i prospetti e i report annuali.E' espresso in percentuale e indica il costo complessivo del fondo. Comprende la commissione di gestione e i costi operativi da sostenere. E' importante guardare il TER per confrontare i costi di diversi fondi.




Termini totali: 9


 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   002837                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette