Titolo visibile
 
 
 LOCALI
Indice
Ristoranti Italia
Ristoranti Lazio
Pizzerie Napoletane
Ricerca per Regione
Ricerca Avanzata
Cucina Estera
Cucina Regionale
 
 PROGRAMMAZIONE
Indice
Html
Flash
JavaScript
VBScript
Java
 
 CULTURA
Scuole Private
Aforismi
Giornali Online
Dizionari
Matematica
 
 

Altri articoli sulla legge 166/08 continuano a comparire su Internet. La speranza e' che si muova qualcosa.
Parliamo di famiglie disperate a causa di una legge assurda (oppure della sua cattiva interpretazione) ?

Questa volta e' Help Consumatori a parlarne attravero il blog nuovosoldo.

http://nuovosoldo.wordpress.com/2010/03/14/polizze-dormienti-storia-di-una-truffa-legalizzata

Se il link non fosse, per qualche motivo, raggiungibile potrete visionarne una copia in formato pdf (riportata a solo scopo di backup):

pdf

Alcune parti del testo che descrivono il problema:

"Quante sono le vittime della legge 166/2008? Ormai è da tempo che se ne parla, che si parla di una sua necessaria modifica nella parte relativa alle polizze dormienti ma nessuna istituzione, fin’ora, ha dato risposta ai risparmiatori, nonostante le azioni intraprese da varie Associazioni. Secondo Paolo Martinello, Altroconsumo, si tratta di decine di migliaia di risparmiatori e l’entità dei rimborsi è di almeno 50 milioni di euro. Niente male!"

"Le Associazioni dei Consumatori si stanno molto occupando della vicenda. Hanno proposto diversi emendamenti nessuno dei quali è andato a buon fine: alla legge Finanziaria, al Milleproroghe, e, da ultimo, al decreto incentivi che vedrà la luce non prima di Pasqua (2010)."

"Il Partito Democratico si è mostrato sensibile alla vicenda e il suo responsabile alla politica dei consumatori, Antonio Lirosi, ha rilasciato più volte dichiarazioni in merito."

"Le storie si somigliano tutte: i risparmi messi da parte da un genitore ormai defunto e l’impossibilità di riscattarli degli eredi."

"E’ assurdo prevedere il risarcimento alle vittime delle frodi finanziarie “frodando” altri risparmiatori."

“Io e mia sorella siamo rimasti truffati per complessivi 34.000 euro per non aver ritirato entro il termine due polizze poste vita fatte da mio padre nel 2005. A novembre 2007 mio papà muore. A dicembre 2009, dopo aver visto la trasmissione “Mi manda Rai 3″ e senza aver mai avuto un avvertimento da poste vita, proviamo a riscuotere le polizze. I risultato è che la legge 166 ce le ha rubate”

"La storia di Ivana: “Nel 2002 e nel 2004 mia madre sottoscrisse 2 polizze vita con scadenza 2011 e 2012, io sono beneficiaria, qualche mese dopo la sua morte avvenuta a marzo 2005 mi sono recata all’ufficio postale per informarmi sulle modalità di richiesta di liquidazione e verificare se la documentazione che avevo preparato fosse corretta, il direttore mi disse che potevo lasciare tutto il capitale fino a scadenza perchè poste Vita rinuncia al diritto di prescrizione per i 10 anni successivi all’evento, quindi se i soldi non mi servivano in quel momento sarebbe stato stupido ritirarli, visto che i titoli rendevano bene, perciò ho deciso di lasciarli fino a scadenza, la stessa risposta mi è stata data anche in occasioni successive, fino a maggio del2009 quando sono venuta a conoscenza della legge 166, ho fatto domanda di liquidazione subito, naturalmente la risposta è stata negativa”.

Capite che tragedie ?
Parliamo di famiglie intere colte già da un evento tragico quale la morte di un povero caro, che si sono fidate delle Poste e che ora non si ritrovano nulla in tasca.
Sembra impossibile ma sta accadendo veramente !

Scritto il 14/03/2010 alle ore 06:00:00

Condividi su Facebook

 
 LOCALI - RICERCHE
Avanzata
Per Regione
Solo Pizzerie
Solo Internazionale
Solo Italiana
Per Tipo Cucina
Per Città nel Lazio
 
 SITO
Contattaci
Segnala locale
Feed Rss
Segnala un errore
Guestbook
News
Aggiungi a preferiti
Imposta Homepage
Segnala un Sito
Iscriviti
Login
 
 RICETTE CUCINA
Indice Ricette
Primi
Carne
Pollame
Pesce
Dolci
Cocktail
   
 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   584578                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette