Titolo visibile
 
 
 LOCALI
Indice
Ristoranti Italia
Ristoranti Lazio
Pizzerie Napoletane
Ricerca per Regione
Ricerca Avanzata
Cucina Estera
Cucina Regionale
 
 PROGRAMMAZIONE
Indice
Html
Flash
JavaScript
VBScript
Java
 
 CULTURA
Scuole Private
Aforismi
Giornali Online
Dizionari
Matematica
 
 

Amatrice e' un comune del lazio quasi al confine ma praticamente in mezzo le montagne. Il comune si trova a 955 m di altezza e fa parte della provincia di Rieti (mentre fino al 1923 faceva parte della provincia dell'Aquila). ╚ sede del polo agroalimentare del Parco nazionale del Gran Sasso Monti della Laga. Maggiori informazioni sul sito di Wikipedia.
Scendiamo ad Amatrice da Poggio Cancelli (SR 577) e ci troviamo, quindi, nella parte alta di Amatrice. Scendiamo e riusciamo a parcheggiare sul corso di Amatrice (a pagamento) ma potevamo usufruire del parcheggio del campo sportivo che si trova sulla sinistra appena di entra ad Amatrice (dato l'angolo della strada difficile da scorgere) e di fronte al fontanile (sulla destra) dove scorre un ottima acqua.
Amatrice e' facile da visitare perche' molto piccolo e sinceramente a parte la bellezza naturale del posto offre poco. Prima di visitarla ci rechiamo al ristorante Roma che per fama e' il re degli spaghetti alla amatriciana. Anche io ci ero andato qualche anno prima e mi ero trovato bene. Ci torniamo ed entriamo.. fortunatamente non ci fermiamo all'ingresso ma proseguiamo fino ad arrivare alla veranda coperta; da li' si vede una splendida vista dai vetri di lato. Il soffitto e' in legno, carino. Gente a non finire segno che si dovrebbe mangiare ancora bene. Aspettiamo tantissimo, io mi apparecchio praticamente da solo e dopo molto riusciamo ad ordinare dell'acqua leggermente frizzante (che mi portano nella brocca !!!!). Dopo quasi un'ora ed aver sentito molta gente che si lamenta dell'attesa e di altro ci portano i sospirati spaghetti all'amatriciana: non sono cotti e praticamente mangiamo pasta croccante. Non ordiniamo altro perche' la carne non e' alla brace e da quello che capiamo agli altri tavoli (che si sono lamentati) hanno portate tante salsicce ma pochissima carne. Il conto lo fanno direttamente alla cassa.. 2 coperti e pane (che non ci hanno portato e che non potevamo chiedere data l'attesa!) 6 euro.. il doppio o triplo rispetto a molti altri posti.. gia' mi innervosisco.. due primi .. 16 euro (!!!!!)... un acqua (ricordo nella brocca) 2 euro.. per un totale di 24 euro (non ho parole!!).
Non ci torneremo mai piu'. Pazienza.. usciamo e ci prendiamo il caffe'. Cominciamo il giro per Amatrice.. ritorniamo verso il corso passando per la torre centrale, attraversiamo e proseguiamo per la via per vedere una delle due chiese. Saliamo il corso e sulla sinistra, vicino al fontanile, visitiamo l'altra chiesa. Amatrice e' finita. Alziamo lo sguardo verso le montagne e ancora la bocca e' aperta per la meraviglia.
La prossima volta proveremo altri posti dove mangiare come quello visto sul tragitto per arrivare (si sentiva un profumino di carne alla brace.. )
Ci dirigiamo verso l'auto per andare a vedere il lago di Scandarello.


Scritto il 16/08/2008 alle ore 23:30:00

Condividi su Facebook

 
 LOCALI - RICERCHE
Avanzata
Per Regione
Solo Pizzerie
Solo Internazionale
Solo Italiana
Per Tipo Cucina
Per Città nel Lazio
 
 SITO
Contattaci
Segnala locale
Feed Rss
Segnala un errore
Guestbook
News
Aggiungi a preferiti
Imposta Homepage
Segnala un Sito
Iscriviti
Login
 
 RICETTE CUCINA
Indice Ricette
Primi
Carne
Pollame
Pesce
Dolci
Cocktail
   
 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   584686                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette